L’implantologia è quella tecnica che ci consente di ottenere dei pilastri protesici artificiali (radici artificiali) attraverso l’inserimento di viti in Titanio nell’osso. Questa tecnica ci consente di riabilitare arcate complete e aree edentule con protesi fisse anche quando non sono più presenti denti sani in arcata.

Le alternative all’implantologia sono la protesi fissa tradizionale, quando possibile, che prevede di limare i denti contigui alla zona edentula, e la protesi mobile.

implantologia

Tecnica All on 4 (by Dr. P. Malò).

E’ stata recentemente proposta una nuova procedura per il trattamento dei pazienti edentuli, denominata All on 4. La procedura prevede l’inserimento di quattro impianti di cui i due distali angolati di circa 30°. Tale angolazione permette di bypassare strutture anatomiche limitanti quali il foro mentoniero nell’ arcata inferiore e la parete anteriore del seno mascellare nell’arcata superiore e di emergere con la spalla impiantare in zona 2°premolare/1°molare.

Questa strategia permette la costruzione di una protesi provvisoria a carico immed iato utilizzando componenti pre-fabbricate e resina acrilica, riducendo drasticamente tempi e costi del trattamento.

Con questa metodica è possibile proporre ai pazienti edentuli soluzioni protesiche immediate di tipo fisso, sia per l’arcata inferiore che superiore, con tempi di trattamento e costi ridotti.

implantologia-5

Questa radiografia mostra il posizionamento degli impianti con la tecnica All on 4 nell’arcata inferiore.

 Implantologia guidata

implantologia-guidata

La tecnica flapless prevede l’inserimento d’impianti dentali senza l’apertura di un lembo chirurgico. La pianificazione di questa procedura può avvenire con diverse metodiche, attualmente la più innovativa deriva da una rielaborazione al computer della TAC del paziente.

Davanti al computer quindi si pianifica l’intervento posizionando virtualmente gli impianti all’interno della compagine ossea del paziente; sarà poi una dima chirurgica individuale a guidare l’operatore nel corretto posizionamento degli impianti in bocca al paziente.

Tale procedura ha il grosso vantaggio di essere minimamente invasiva e trova la massima indicazione nel paziente completamente edentulo portatore di protesi mobile. Il discomfort post-operatorio è pressoché annullato e i tempi chirurgici si riducono drasticamente.

Questa tecnica tuttavia può essere applicata solo in casi clinici selezionati poiché il fatto di lavorare a cielo chiuso ostacola quasi interamente le varie tecniche d’incremento di tessuto.

18869967942_nwzFD

Nell’immagine qui sopra si può osservare una dima chirurgica. Questo strumento consente di inserire gli impianti nella posizione ideale con un approccio mini-invasivo, riducendo drasticamente il trauma chirurgico e i tempi operatori.

Il nostro partner: Nobel Biocare

Link utili e approfondimenti:

http://www.sicoi.it

http://www.osteointegrazione.it

http://www.sidp.it

HAI UN PROBLEMA DA RISOLVERE? COMPILA I CAMPI DI SEGUITO E SARAI CONTATTATO DA UN NOSTRO ESPERTO CHE POTRA’ CONSIGLIARTI LA MIGLIORE SOLUZIONE

Il tuo nome

La tua email

Il tuo telefono